Se la strada corre dritta lungo un filo

Giovanni Ottolia, avvocato di professione e narratore per vocazione, ha pubblicato, a cura dell’Editrice Il Filo, un nuovo romanzo, dal titolo «La strada di Guido T». Nel volume, l’autore identifica la strada con la vita umana, essendo entrambe destinate ad un determinato percorso, sia pure basato su diversi simboli e criteri. Questo intimo significato del racconto lo si evince in chiara evidenza, fin dalle prime pagine del volume, nelle quali il protagonista avverte che la sua vita è giunta al termine. La narrazione si snoda attraverso i molteplici eventi che contraddistinguono un’esistenza, nel caso specifico, l’esistenza del protagonista, e induce il lettore a molteplici considerazioni, e soprattutto ad una profonda riflessione sui valori e sugli accadimenti lungo i quali corre la vita umana. Scorrendo queste pagine, scritte con uno stile sobrio ed incisivo, si avverte inevitabilmente il bisogno di un approfondimento psicologico, che conduce ad un esame profondo della propria personalità, del proprio modo di pensare e di avvertire le cose che ci circondano e le intime ragioni che sono ad esse connesse. È quindi un libro che arricchisce l’animo del lettore e lo porta a valutazioni e considerazioni di alto valore spirituale.