Se il titolo «arresta» l’attenzione

Qui la redazione del Giornale, «organo di stampa di questa destra populista che altera e distorce i contenuti dell’informazione». Patrizia Muratore non ha sorriso al nostro titolo: «Arrestiamo chi non vota». Noi sorridiamo al titolo del suo comunicato: «Contro la manipolazione dell’informazione». Perché l’intento era opposto: attirare l’attenzione e far leggere a tutti la «condanna dell’astensione» da parte della lista Di Pietro. Ma, già, abbiamo dimenticato che per attaccare Il Giornale ogni motivo è valido, anche se non c’è. Dal De Agostini. Condannare: infliggere una pena, obbligare. Arrestare: fermare. Letteralmente, pare più grave il primo verbo.