Se il titolo manipola la realtà

Condanno i metodi di questa «destra» populista che attraverso i suoi organi di stampa, vedi «il Giornale» di oggi 9 giugno, altera e distorce i contenuti dell’informazione.
Il titolo «Arrestiamo chi non vota» è arbitrario e distorce volutamente il senso di quella che voleva essere, attraverso il mio inequivocabile comunicato stampa, una condanna «civile» di chi esorta all’astensionismo.
Ma bene sappiamo quale e quanta sia la cultura giuridica di chi oggi ci governa e dei suoi organi di informazione.
Capogruppo regionale Italia dei valori
con Di Pietro