SE IL TURISTA È UN INTRUSO

Il dibattito aperto sul turismo sta facendo emergere il nervo scoperto delle genti di Liguria. La nostra regione per anni ha vissuto di rendita «protetta» dalla sua invidiabile e bellissima posizione geografica dedicando pochissimo spazio e tempo agli investimenti strutturali.
Fino alla fine degli anni ’80 il modello Portofino ha retto. Dopo, è stato un lento adagiarsi aspettando la divina provvidenza che non è quella manzoniana.
Gli operatori hanno sempre fatto riferimento alle istituzioni, ree, a parer loro, di scarsa sensibilità nei confronti del settore. In parte è vero, ma la causa principale del fallimento è dovuto alla assoluta mancanza di sensibilità del privato verso la sua attività.
Oggi si parla tanto, a torto o a ragione, di turismo enogastronomico come possibile soluzione di tutti i mali. Bene chi scrive è da anni un assiduo osservatore della crescita esponenziale (...)