Se a vincere è il rapporto privilegiato con la clientela

La storia della Fratelli Carli di Imperia-Oneglia è quella di un’azienda a conduzione familiare affermatasi nel settore oleario e alimentare grazie a due fattori: l’orgoglio di una tradizione che privilegia la qualità sulla quantità e il rapporto diretto con la clientela, che riceve i prodotti Carli a domicilio. La Fratelli Carli nasce nel 1911 a Oneglia - a quei tempi Comune autonomo, oggi parte integrante della città di Imperia - grazie all’intuizione di Giovanni Carli, che decide di sfruttare un’annata olearia particolarmente fortunata per vendere il prodotto degli oliveti di famiglia. Il successo è tale che la tipografia di famiglia, ancora oggi operativa all’interno dell’azienda, è integrata nella nuova attività. In rapida affermazione, la ditta nel 1927 ottiene la qualifica di «Fornitore Pontificio» e nel 1937 quella di «Fornitore della Real Casa».
Dopo una battuta d’arresto dovuta alla Seconda guerra mondiale, la Fratelli Carli torna a crescere: oggi l’azienda è guidata da Gian Franco Carli, nipote del fondatore Giovanni, e coinvolge l’intera famiglia. A dispetto di un mercato standardizzato, la Fratelli Carli esporta il gusto per il «made in Italy» in tutto il mondo: ai 600mila clienti italiani se ne aggiungono, infatti, 250mila all’estero, tra Francia, Austria, Germania, Svizzera, Inghilterra e Stati Uniti. Il tutto restando indipendente dalle multinazionali del settore e rivendicando con orgoglio la propria identità d’impresa.
Nel 2004 sorge, poi, l’Azienda agricola Fratelli Carli, situata sopra Oneglia, in una tenuta di 13 ettari con circa 3mila piante di olivo Taggiasco. L’olio è l’anima dell’azienda che ha però arricchito l’offerta con alcuni prodotti vitivinicoli e alimentari della tradizione ligure e mediterranea come aceto (tradizionale e balsamico di Modena), salse e conserve: tonno all’olio d’oliva, ventresca di bonito, filetti di acciuga, sardine, pesto, olive nere in salamoia, olive snocciolate, patè di olive, pomodori essiccati, cuori di carciofo, peperoncini farciti, crema di carciofi, salsa di noci e i nuovi sughi pronti. Ulteriore diversificazione: i torchietti al Marsala, cui si affiancano il Dolce di Natale all’olio extra vergine di oliva, il Pandolce Genovese e il Dolce di Pasqua. Infine i vini, tratti dai migliori vitigni della Liguria: Pigato, Vermentino, Rossese di Dolceacqua, Ormeasco di Pornassio e, inoltre, il Prosecco di Valdobbiadene e il Marsala Superiore Carli. Dulcis in fundo, prodotti a base di olio d’oliva per la detergenza e il bucato.