«Se vinciamo diremo subito sì ai Pacs»

«Noi andiamo avanti con la nostra battaglia: penso che i Pacs, tanto per non fare nomi, diventeranno legge nei primi cento giorni del Governo». Lo ha affermato a Bari il segretario dello Sdi Enrico Boselli, intervenuto al congresso regionale del partito. L’esponente dell’Unione e della Rosa nel Pugno è tornato sulla questione dei Patti civili di solidarietà replicando al leader dell’Udeur Clemente Mastella che gli aveva rivolto alcune considerazioni polemiche circa l’alleanza con i radicali di Pannella. «Mi pare che l’onorevole Mastella - ha aggiunto Boselli - sia già contento dei 5 deputati che gli ha dato l’Ulivo. Chi si contenta gode». Sul numero di firme necessarie alla Rosa nel Pugno per presentare la lista alle elezioni, poi, il segretario dello Sdi ha fatto appello al ministro degli Interni, Giuseppe Pisanu. «A lui è affidata la responsabilità di un corretto svolgimento della campagna elettorale. Si pronunci visto che in Parlamento ha taciuto», ha affermato. «C’è una violazione delle regole - ha aggiunto -, in questo modo ci obbliga a fare le liste dei candidati quasi un mese prima di tutti gli altri partiti. Questo è grave e spero che il Governo compia un gesto di responsabilità». Boselli definisce la battaglia condotta su questo fronte da Marco Pannella «di grande sensibilità civile. Sono soddisfatto che stia ricevendo la solidarietà di Prodi e di tutto il centrosinistra. La raccolta di firme tra i deputati e i senatori per portare la questione in Parlamento la prossima settimana sta andando bene. Spero - ha dichiarato - firmino anche esponenti del centrodestra visto che è una battaglia per la difesa dei diritti di ciascuno a svolgere un’equa campagna elettorale, al di là degli schieramenti».