Sea Fa ricorso contro la multa dell’Antitrust

Annullare le sanzioni per complessivi 1,5 milioni inflitte dall’Antitrust per abuso di posizione dominante. È la richiesta, come apprende «Radiocor», avanzata da Sea al consiglio di Stato. La società che gestisce gli scali milanesi di Malpensa e Linate ha presentato ricorso contro la sentenza del Tar del Lazio che pure, lo scorso 2 ottobre, aveva ridotto del 30% le sanzioni inflitte a Sea dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato il 15 dicembre 2008. Per Sea non ci fu abuso di posizione dominante. La società chiede quindi ai giudici amministrativi di secondo grado di cancellare totalmente le sanzioni e di annullare la parte della sentenza del Tar che, su richiesta di Air One (allora ancora autonoma), aveva riconosciuto la configurabilità a carico della società aeroportuale di un ulteriore caso di abuso di posizione dominante, escluso invece dall’Antitrust: quello relativo ai corrispettivi per la messa a disposizione delle infrastrutture centralizzate degli scali, a partire dal sistema per lo smistamento dei bagagli.