Sea, utile record nel 2016 per gli aeroporti milanesi. Modiano: "La ripresa è strutturale"

Approvato il bilancio dal cda: in miglioramento anche i ricavi e il Mol tocca il massimo storico. Il traffico passeggeri a MIlano Malpensa e Milano Linate ha raggiunto quota 29 milioni con un incremento del 3,1%. In crescita del 7,2% anche il traffico merci dei cargo

Sea, la società che gestisce gli aeroporti di Milano Malpensa e Milano Linate, ha chiuso il 2016 con un utile netto in crescita dell'11,7% da 83 a 93,6 milioni di euro che è un risultato record per il Gruppo. E' il dato più importante, ma non il solo postivo, che emerge dal progetto di bilancio approvato dal cda presieduto da Pietro Modiano. In miglioramento dell’1,7%, infatti, anche i ricavi a 653,5 milioni (+3,3% a parità di perimetro e al netto degli effetti non ricorrenti). I costi di gestione sono stati in linea con l'esercizio precedente a 422,6 milioni (-0,1% e +1% a parità di perimetro e al netto degli effetti non ricorrenti). Grazie a un aumento dei ricavi superiore ai costi anche il Mol ha evidenziato un miglioramento del +5,1% da 223,1 a 234,4 milioni toccando il suo massimo storico. L'indebitamento finanziario netto si attesta a 529,4 milioni di euro, in riduzione di 8,9 milioni di euro rispetto al 2015.

"Il 2016 è stato un altro anno positivo per Sea - commenta il presidente di Sea, Pietro Modiano -. I dati di bilancio confermano e rafforzano i progressi di redditività, efficienza e solidità finanziaria, già evidenti nei risultati del 2015, a testimonianza di una ripresa di natura strutturale e che appare sostenibile nel tempo, secondo le linee del piano strategico approvato di recente dal cda".

Gli investimenti realizzati lo scorso anno ammontano a 85,9 milioni di euro e comprendono, fra l’altro, il restyling del Terminal 1 di Milano Malpensa, l'ultimazione dei lavori per la realizzazione della nuova stazione ferroviaria al Terminal 2 e il relativo collegamento con il Terminal 1 e dei lavori nell’area riservata ai cargo A Milano Linate gli investimenti hanno interessato la costruzione di nuovo hangar per l’aviazione generale.

Il traffico passeggeri degli scali milanesi ha raggiunto quota 29 milioni, con un progresso del 3,1% sull'anno precedente. Nel solo mese di dicembre Malpensa ha visto gli utenti aumentare del 19,1%. In crescita anche il trasporto merci con un balzo del +7,2% per i cargo. Trend positivo che si è rafforzato anche quando è venuto meno l’effetto Expo sia per i voli nazionali che per quelli internazionali. Nell’ultimo bimestre 2016, l’incremento del traffico passeggeri è stato infatti dell’11,9% sullo stesso periodo del 2015, con un aumento che a Malpensa ha raggiunto il 15,3% (+19,1% considerando il solo mese di dicembre). E le merci trasportate sono aumentate nell’ultimo bimestre 2016 dell’11,9% (+18,4% nel solo mese di dicembre). Scomponendo i ricavi per singoli business, il fatturato dell'attività aviation tocca i 409 milioni di euro, quello non-aviation (negozi, ristorazione e noleggio auto) 216,9 milioni di euro.

Per il presidente di Sea Modiano si è quindi trattato di "un anno non privo di soddisfazioni per la nostra azienda, da inquadrare peraltro nella prospettiva di generale ripresa dell'attrattività e del dinamismo di Milano e della sua area metropolitana". Per questa ragione "esprimo le mie congratulazioni e i miei ringraziamenti a tutti i lavoratori di Sea per i risultati che abbiamo raggiunto". Il presidente sottolinea anche come fra i risultati più importanti dell’anno trascorso ci sia “l’avvio a positiva conclusione della vicenda di Sea Handling e della relativa sanzione a suo carico per aiuti di Stato, che aveva condizionato le passate gestioni, minacciando la stabilità di molte centinaia di posti di lavoro”.

Il cda, nell'approvare i conti, ha anche deliberato di convocare l'assemblea della società per il prossimo 28 aprile in prima convocazione e 3 maggio in seconda. I soci dovranno approvare il bilancio e deliberare sul dividendo oltre a rinnovare le cariche.