Seconda lezione di Storia: Genova e il trattato di Ninfeo

Dopo l’esordio da tutto esaurito di lunedì scorso, torna domani alle 21 a Palazzo Ducale il secondo appuntamento della rassegna «Lezioni di Storia. Gli anni di Genova» ideata e progettata dagli editori Laterza e promossa e organizzata da Fondazione Edoardo Garrone, e Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura. L’incontro di domani, nel Salone del Maggiori Consiglio di Palazzo Ducale sarà animato da Michel Balard, professore emerito all’Università di Paris I Panthéon- Sorbonne, che ripercorrerà l’anno 1261 «Genova nel mondo: il trattato di Ninfeo». Introduce la lezione Laura Sicignano, regista e direttrice del Cargo. Siamo ad Acri, in Palestina: in città scoppia la guerra tra genovesi da una parte e veneziani e pisani dall’altra. Due anni dopo Genova perde la base per i suoi commerci. Inizia allora trattative con Michele VIII Paleologo, che mira a restaurare l’impero nella sua vera sede, Costantinopoli. Guglielmo Boccanegra, capitano del popolo, manda ambasciatori presso l’imperatore greco e stipula a Ninfeo un trattato innovativo di alleanza contro Venezia: Genova offre la sua collaborazione militare e navale per restaurare l’impero greco a Costantinopoli, mentre Michele Paleologo promette in cambio ai suoi alleati liguri il quartiere occupato dai veneziani. Ingresso libero.