Il «secondo» Cassano ritrova il Torino che lo fece rinascere

Da una parte c'è la Samp nuovamente obbligata a vincere per consentire alla classifica di rifiatare, dall'altra c'è Antonio Cassano che oggi al Ferraris spera di festeggiare con un gol la sua seconda vita calcistica. La prima infatti si era chiusa proprio la passata stagione contro il Torino: un fallo fischiato contro aveva fatto esplodere il numero 99 con una delle solite «cassanate». Dopo le iniziali proteste e dopo il rosso ricevuto aveva sbattuto la maglia in faccia all'arbitro, prima di entrare, un po' a fatica, negli spogliatoi. Lì aveva seguito il finale del match, terminato 1-1, rivolgendosi alla giacchetta nera con un chiaro «Ti aspetto qui». Risultato: cinque giornate di squalifica senza nemmeno il ricorso della società che non aveva gradito ma lo aveva perdonato. Anche perché, in fondo, la squadra di Mazzarri in questi 5 turni aveva raccolto ben 13 punti. Il giocatore aveva poi fatto mea culpa e soprattutto nelle ultime sette giornate, già in diffida, non aveva collezionato nemmeno un giallo. Proprio in quel periodo ha dimostrato di voler cambiare, poi c'è stata la convocazione agli Europei, e l'inizio della nuova stagione, tra l'altro da capitano, avendo raccolto la fascia di Angelo Palombo. Un solo giallo in otto giornate e oggi a Marassi si chiuderà il cerchio, dimenticando il Cassano ribelle. Lo stesso Cassano però dovrà tornare anche al gol, aiutato da Claudio Bellucci. Mazzarri aveva scelto di schierare Bonazzoli all'Olimpico contro la Roma proprio per permettere al numero 11 di rifiatare in vista della gara con i granata.
Di fronte non ci sarà un Torino in salute, visto che De Biasi deve fare i conti con l'assenza di Abate, uno dei giocatori fiore all'occhiello del mercato estivo di Urbano Cairo. Abate, seguito a lungo anche dalla Samp, si è infortunato contro l'Atalanta e rischia più di due mesi di stop. Anche Rubin non sta bene, mentre tra Bianchi e Stellone dovrebbe spuntarla l'ex rossoblu. Dall'altra parte Mazzarri sta invece recuperando una rosa quasi al completo, visto che Campagnaro rientrerà la prossima settimana. Dietro Lucchini-Gastaldello e Accardi sono costretti agli straordinari, con Bottinelli che, come con la Roma, avrà un turno di riposo.