Il secondo lavoro della maestra: rapine nei negozi

Maestra al mattino, rapinatrice al pomeriggio e la sera. I colpi li metteva a segno assieme al fidanzato. Lei faceva da autista e da palo e qualche volta anche da ricognitrice, poi lui entrava in azione in supermercati e farmacie nel Pavese. Natalia Sorrentino, 40 anni, napoletana ma da un anno trasferitasi a Gravellona Lomellina per un incarico alle scuole elementari, è finita in manette con il suo fidanzato, Sergio Fini, 45 anni, di Cagnano Varano (Foggia), pluripregiudicato con 15 pagine di precedenti penali. La loro carriera criminale è finita poco dopo le 19 di sabato scorso, quando hanno preso d’assalto l’ennesimo supermercato, stavolta a Vigevano. Compiuta la rapina i due però hanno commesso un’ingenuità: sono fuggiti sulla Opel intestata alla maestra, la cui targa è stata individuata. Tra l’altro in questi giorni la maestra risultava a casa in malattia.