Una sede tutta nuova per la Lega Navale

Entrare nell'edificio bianco dalle linee essenziali è un po' come salire a bordo di un'accogliente imbarcazione: il sole entra dalle ampie vetrate con vista sul porticciolo, mentre dal lato opposto lo sguardo può spaziare attraverso gli oblò fino ai monti alle spalle della città. Appare completamente rinnovata, dopo due anni di lavori, la sede della Lega Navale Italiana, Sezione di Genova, fondata nell'anno 1900 nel Porticciolo Duca degli Abruzzi. Il presidente Arnaldo Bonello la presenta con legittimo orgoglio. «Progettista e direttore dei lavori - spiega - è un nostro socio, l'architetto Giampaolo Marcolini». Sala da pranzo e bar a pianterreno, sala per attività didattiche, corsi di pesca ed iniziative culturali al primo piano. Sopra, una bella terrazza panoramica.
La Sezione di Genova conta 600 soci, di cui un quarto donne. Della sede fa parte lo specchio d'acqua di circa 4000 metri quadrati con i due pontili galleggianti, dove sono ormeggiate un centinaio di imbarcazioni dei soci e una ventina della sezione. Tre i gruppi sportivi: vela, pesca e sub. Due i dipendenti, la segretaria e il nostromo, che cura la manutenzione delle barche sociali, oltre ad alaggio e varo di tutte le barche. Si tengono corsi per patenti nautiche, corsi di vela d'altura per adulti, corsi su derive per ragazzi e bambini, corsi per i diversamente abili (anche in collaborazione con la scuola di mare «Beppe Croce»). A capo dei docenti, il comandante Oreste Bozzo, capitano superiore di lungo corso ed ex capo pilota della corporazione di Genova.
Ogni anno oltre cento studenti di quarta e quinta elementare di scuole del centro storico frequentano i corsi gratuiti da marzo a maggio, divertendosi un mondo. E la vela diventa un'esperienza per la vita. «Si imparano manualità e collaborazione, ci si abitua a ragionare sulle cose, a sentirsi responsabili, a rispettare il mare, perché con il mare non si scherza», sorride Camilla, una delle giovani istruttrici, che seguono anche bambini extracomunitari o non completamente abili.
Così la sezione di Genova mette in pratica gli scopi istituzionali della Lega Navale Italiana, fondata alla Spezia nel 1897, ente pubblico ed ente morale con il patrocinio del Capo dello Stato (58mila soci in tutta Italia e 238 sezioni, di cui ben 26 nella sola Liguria): diffondere la conoscenza e l'amore per il mare, specialmente tra i giovani, promuovere la pratica del diporto e delle attività nautiche, favorire la tutela dell'ambiente.