Prima seduta il 29 aprile, poi consultazioni

da Roma

Si aprirà martedì 29 aprile la XVI legislatura della Repubblica Italiana. È stata infatti fissata per questa data la prima seduta del Parlamento. All’ordine del giorno la costituzione dell’Ufficio provvisorio di presidenza, della Giunta delle elezioni provvisoria, la proclamazione di senatori e deputati subentranti e - ovviamente - l’elezione dei presidenti (a maggioranza assoluta al Senato, di due terzi alla Camera). La prima seduta della Camera, prevista alle ore 10, sarà presieduta da Pierluigi Castagnetti, il vicepresidente più anziano per elezione della scorsa legislatura. A Palazzo Madama, invece, i lavori si apriranno alle 10.30 e a presiederli dovrebbe esserci Rita Levi Montalcini, che però potrebbe passare la mano all’ex Capo dello Stato Oscar Luigi Scalfaro. La formazione dei gruppi parlamentari avverrà in due giorni per quanto riguarda il Senato e in tre giorni a Montecitorio. A questo punto potranno avere inizio le consultazioni con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per la creazione del nuovo esecutivo. Entro il 6 maggio, invece, saranno costituite le commissioni permanenti e presumibilmente intorno al 10-12 maggio il Parlamento dovrebbe entrare nella piena operatività, con gruppi e commissioni insediate e presidenti eletti.