Seduzione pura: tre Champagne Blanc de Blancs

Una tipologia particolare di Champagne sono i Blanc de Blancs, elaborati con sole uve bianche e quindi di Chardonnay. Prodotti spesso nella Côte des Blancs, l'area a Sud di Épernay particolarmente vocata nello Chardnnay, sono Champagne eccezionalmente fini ed eleganti, magari non troppo potenti ma di solito di grande longevità.

Oggi ve ne consigliamo tre, tutti eccellenti e reperibili, anche se non troppo scontati, distribuiti dalla genovese Moon Import. Il primo arriva da un piccolo produttore, Ulysse Collin, che dopo uno stage da Anselme Selosse, acquistò a Congy alcune vigne da un négociant e si mise a produrre Champagne con l'idea di farlo per sé e solo dalle uve migliori, altrimenti che gusti c'è? Le uve di minore qualità le vende Il blanc de blancs Les Pierrières è un cru "quasi" millesimato (c'è una piccila quota di vins de réserve) proveniente dall'omonima parcella che si bea di un terreno gessoso e molto magro. Un vino non filtrato, minerale, fresco, agrumato, muscoloso ma senza eccessi. 75 euro.

L'Apôtre (ovvero l'Apostolo) è invece un Blanc de Blancs Premier Cru prodotto da David Léclapart a Trépail, nella Montagna di Reims. Un millesimato non dichiarato da agricoltura biodinamica, un vino estremo, senza compromessi, che può anche sconcertare (noi lo adoriamo). Un non dosato sontuoso, dal colore giallo dorato affascinante, dal naso di frutta gialla, agrumi, burro e liquirizia, in bocca fresco, minerale, leggermente affumicato. Da grandissime occasioni. 120 euro il

Infine un vino più semplice e tradizionale, il Blanc de Blancs millesimato (2012) di Fernand Thill, piccola maison di una famiglia di origini lussemburghesi di Verzy che vinifica ciò che produce (si chiamano récoltant-manipulant) che fa della grazia, dell'eleganza, della femminilità il suo punto forte. Un Grand Cru di Chardonnay in purezza che brilla per versatilità, potendo essere complice di un aperitivo ma anche accompagnare i crostacei e un piatto di pesce. 50 euro