Sega il guardrail perché fastidioso

Niente può fermare un gagliardo cultore della forma fisica durante la sua quotidiana sessione di jogging preserale. Quando un appassionato adepto della mitica «run before dinner», per dirla come gli inglesi che zompettano per Hide Park, ha individuato il suo percorso ideale nulla può fermarlo, qualunque ostacolo si ponga lungo il suo tracciato, che sia un albero, un motorino parcheggiato male o un guardrail poco importa. Va eliminato.
Forse non tutti gli appassionati di corsa all’aria aperta sono esaltati al punto di mettere davvero in pratica quanto sopra, ma una coppia genovese che si trovava nei giorni scorsi in quel di Laigueglia, la pensava esattamente così.
Proprio qualche giorno fa infatti, gli agenti del commissariato a Capo Mele, sulle alture di Laigueglia, transitando lungo la strada provinciale, hanno notato una coppia che armeggiava con fare sospetto su un guardrail lungo la strada.
Interrogati dagli agenti sui loro movimenti sinistri, i due, lui G.L., 66 anni, e lei G.D. di 64, hanno candidamente ammesso di voler rimuovere la struttura perchè dava loro fastidio durante la consueta passeggiata sulle alture del Ponente.
Ai poliziotti basiti non è rimasto altro da fare che denunciare l’arzilla coppietta dalle sane abitudini e dai pochi scrupoli per attentato alla sicurezza del trasporto.
Ma è altrettanto vero che a fronte del castigo meriterebbero certamente un premio: per la naturalezza con cui hanno rivelato alla polizia i loro propositi.