Segna senza fair play rimedia con l’autogol

Vigolo-Sannazzarese un po’ come Roma-Messina e Michele Frasani un po’ come Daniele De Rossi. «Ho capito che non era giusto, che quella rete non era regolare, e così quando abbiamo ripreso il gioco ho preso il pallone, sono andato verso la mia porta, ho fatto 40 metri e poi l'ho calciato facendo autogol». Frasani, 24 anni, disegnatore meccanico di Fiorenzuola d'Arda e centrocampista del Vigolo (formazione di Seconda Categoria del Piacentino) racconta così il gesto di cui è stato protagonista. Si giocava a Vigolo Marchese e sul 2-0 per la squadra ospite Frasani ha realizzato la rete che poteva riaprire la partita dribblando due avversari e spedendo in rete, senza accorgersi però che a terra c'era un giocatore della Sannazzarese. «Il giocatore infortunato, sinceramente, non lo avevo visto - spiega - ma appena ho fatto gol sono stato circondato dai calciatori della Sannazzarese che mi hanno riempito di insulti. Ho capito di avere sbagliato e ho deciso di rimediare. I miei compagni mi hanno preso per matto». Il risultato finale ha premiato la Sannazzarese che ha vinto per 4-3. L'autorete fair-play di Frasani è stata decisiva.