«Segni di disagio giovanile È emergenza educazione»

Un allarme per i segnali di «disagio giovanile e fenomeni di violenza e di criminalità». Il dibattito seguito ai fatti di Catania ha avuto un’eco ieri nei temi trattati nell’udienza del Papa. Il Pontefice non ha esitato a incoraggiare i vescovi affinché comunichino «la fede alle nuove generazioni» dato che «solo il Vangelo può soddisfare pienamente le attese del cuore umano e creare un vero umanesimo». Poi, salutando i ragazzi dell'Azione Cattolica ha parlato di «preoccupante emergenza educativa» chiamandoli a comunicare la fede alle nuove generazioni. «Non stancatevi di ricordare loro - ha sottolineato - che solo il Vangelo può soddisfare pienamente le attese del cuore umano e può creare un vero umanesimo». E ieri sera il cardinale Tarcisio Bertone è tornato sulle parole del Papa commentando la violenza negli stadi: «Occorre educare non solo i giovani ma le famiglie e gli adulti» ha detto il segretario di Stato.