Segno positivo per Unipol (0,6%)

L'attesa sulle strategie future della Hopa di Emilio Gnutti in Borsa si riflette soprattutto sul gruppo di Marco Tronchetti Provera, con la speculazione che prepara le cartucce nel caso in cui i «bresciani» decidessero l'uscita da Olimpia, holding che custodisce il 18% di Telecom. In una giornata di flessione generale spicca infatti il buon comportamento di Telecom e delle altre aziende che fanno riferimento a Tronchetti Provera. Le azioni della società di telefonia - già brillante nei giorni scorsi, in linea con quanto mostrato dall'intero settore delle tlc a livello continentale - hanno guadagnato l'1,57% a 2,58 euro tra scambi sostenuti: sono passati di mano oltre 181 milioni di pezzi, pari all'1,3% del capitale ordinario. Vivace anche Pirelli, cresciuta del 2,19% a 0,82.
Dal canto suo Unipol ieri ha guadagnato lo 0,6% a 2,52 euro dopo punte oltre l'1,5% nel giorno del cda della controllante Holmo, che deciso il ricambio al vertice della compagnia di assicurazione. Dice un trader: «Il mercato mostra sempre maggiori dubbi al via libera per l'opa su Bnl». La banca Bnl sale dell'1,03% a 2,83 euro, ampiamente sopra il prezzo offerto dalla compagnia assicuratrice bolognese, pari a 2,755 euro.