Segregata e stuprata per tre giorni in hotel

Due albanesi di 25 e 27 anni sono stati accusati di violenza sessuale e sequestro nei confronti di una prostituta bulgara. Agli inizi di ottobre gli stupratori, fingendosi clienti, violentarono a turno la 20enne per tre giorni consecutivi, segregandola in una stanza d’albergo vicino la stazione Termini. I carabinieri della stazione Aventino hanno arrestato il più piccolo dei fratelli, mentre il 27enne è stato rimpatriato con decreto d’espulsione.