Segregata e violentata per 7 giorni da due rom

L’ultimo caso di violenza sessuale in città si era verificato appena una settimana fa. Ieri, gli investigatori della sezione violenze sessuali della squadra mobile, hanno arrestato un altro stupratore e il suo complice, cognati, entrambi rom di etnia romena e residenti in una baraccopoli abusiva nella zona del metrò di Bisceglie. I due sono accusati di aver sequestrato per sette giorni e sei notti, picchiato selvaggiamente e violentato una romena 39enne che conoscevano appena. La poveretta, regolare in Italia e, fino a qualche giorno fa, con un lavoro fisso, dopo essere riuscita a scappare dai suoi aguzzini e a denunciarli, adesso è ricoverata in prognosi riservata per tutti i maltrattamenti subiti.