Segregava la moglie: un romeno in manette

Tenuta segregata in casa e picchiata dal marito, è stata liberata dalla polizia a Viterbo. L’uomo, M.M.R romeno di 37 anni, è stato arrestato per sequestro di persona, lesioni personali e maltrattamenti in famiglia e rinchiuso nel carcere viterbese di Mammagialla. La donna, che ha un figlio di tre anni in Romania, accudito dai nonni, ha raccontato agli investigatori che, subito dopo l’arrivo a Viterbo, il marito le ha sottratto il passaporto, una cospicua somma di denaro e le ha impedito di uscire dall’abitazione nel centro storico della città. E, ha detto ancora, ogni volta che tentava di ribellarsi alla segregazione veniva picchiata.