Il segretario Fiom: «Esco dalla Cgil»

Milano. Si inasprisce la faida interna al sindacato. Dopo la sospensione inflitta dalla Cgil a 4 dirigenti della Fiom milanese accusati di aver lasciato partecipare a un’assemblea un sindacalista già espulso, il segretario generale delle tute blu Gianni Rinaldini si schiera con i colleghi: «Se i provvedimenti verranno confermati, non mi riterrò più iscritto alla Cgil. Non è possibile decapitare così il nostro gruppo dirigente». Dura Carla Cantone, segretario organizzativo della Cgil: «Le dichiarazioni di Rinaldini sono incredibili e inaccettabili».