Segretario per onor di firma

Non si sa se riuscirà a salvare se stesso. Ma sulla carta il Pd ha obiettivi ben più ampi, salvare l’Italia addirittura. Come? Con una firma, ovviamente di protesta contro il governo Berlusconi. Prende il via a fine settimana e si concluderà il 25 ottobre – in occasione della chiamata alle armi d’autunno lanciata da Veltroni e che prevede una manifestazione di piazza – «Salva l’Italia», la petizione che il Pd ha promosso con due obiettivi: la difesa delle regole democratiche (ovviamente messe in pericolo dal premier) e la lotta per far ripartire il Paese, cominciando da stipendi e pensioni. Tra i primi firmatari , Paolo Nerozzi, Matteo Colaninno, Franco Bassanini.