Il segreto è negli occhi

Lo stress provocato dalla rilevazione della menzogna con il poligrafo provocherebbe impercettibili aumenti di temperatura nella zona intorno all'occhio. Una tecnologia chiamata termografia periorbitale utilizza una macchina fotografica ad alta risoluzione per rilevare microvariazioni di temperatura nell'occhio fino a 0,025 °C. È affidabile all'84%. Si sta inoltre sviluppando la scansione a infrarossi che traccia i differenti movimenti oculari provocati dalla visione di scene familiari e sconosciute e ne ricava un algoritmo che li interpreta. In questo modo, se il sospettato vedesse una foto di un bambino rapito, verrebbe incastrato in base al riconoscimento involontario dell'immagine. La percentuale di successo di questo metodo si aggira intorno al 92%.