«Il segreto del successo? Parla chiaro alla gente»

La fiducia nel premier sale, nel governo scende. Dottoressa Ghisleri, come interpretare i dati dell’ultimo sondaggio di Euromedia, istituto che dirige?
«Il messaggio lanciato da Silvio Berlusconi, intervenuto in prima persona per spiegare in maniera chiara che, ad esempio, il tempo pieno non verrà abolito, ha funzionato. E gli italiani continuano a non mettere in discussione la sua capacità di guidare l’esecutivo. E quindi il Paese».
Ma si fidano meno del governo...
«In questo caso, il lieve calo si lega al fatto che, sempre sulla scuola, il messaggio giunto alle famiglie è stato confuso. Anche perché, mentre in tv si discuteva di moduli e questioni spesso difficili, in casa arrivava l’informazione che usciva dai vari istituti».
Cioè?
«A far breccia sono stati gli slogan molto semplici, anche se incompleti, diffusi agli studenti da presidi, insegnanti e vari operatori. I concetti giunti ai genitori, quindi, possono essere stati strumentalizzati. E il Pd ha cercato un varco, nella comunicazione di governo, per entrare nelle loro case».
Sì, ma Veltroni ha portato in piazza anche i ragazzi...
«Sulla manifestazione vi è stata un’attesa superiore rispetto a quanto visto al Circo Massimo. E gli universitari, ad esempio, protestavano contro il maestro unico, perché non sanno neppure loro quale sarà il progetto di riforma che li riguarda. Insomma, vi è stata una gran confusione, che ha danneggiato la squadra di governo».