SEGUE DA PAGINA 41

(...) così in voga in quel di Dubai, è l’«approvvigionamento» di neve?
Nessun problema, ora si può fare. Basta che vicino alle piste da sci allestiate una campo da calcio, dotato di prato, porte regolamentari, strisce a terra, spogliatoi con doccia (acqua calda e fredda) e due sole squadre titolate a disputare partite: il Rivoli e la Virtus Entella.
Mettete infatti di fronte i ventidue ragazzi delle due formazioni piemontese e ligure, aggiungete le riserve, gli allenatori, massaggiatori, tutto lo staff tecnico e qualche intrepido tifoso che non molla mai (l’arbitro ci deve essere, ma della designazione poco importa, uno vale l’altro), e il risultato è più che sicuro: nevica.
E nevica alla grande, se è vero che per ben quattro volte la partita del campionato di serie D Rivoli-Virtus Entella non si è potuta disputare a causa della neve. Torinesi e biancolesti, insomma, hanno dovuto rinunciare a scendere in campo il 30 novembre, il 10 e il 17 dicembre e ancora il 10 gennaio. D’accordo che di neve quest’anno il Nord Italia ne ha vista in abbondanza, e la provincia di Torino ne è stata più volte sommersa, ma Rivoli e Virtus Entella sembra proprio abbiano la calamita addosso. «È una partita stregata» ha avuto modo di affermare sconsolato il segretario del Rivoli Giuseppe Renzi (ed eravamo solo al terzo rinvio), il quale si è dato da fare per avvisare dell’assoluta impraticabilità del campo i liguri prima che si mettessero in viaggio.
Adesso però sembra proprio arrivato il giorno del recupero. Anche il meteo questa volta sembra aver messo giudizio. Su Rivoli infatti per oggi è previsto tempo parzialmente coperto, a meno che la debole nevicata annunciata per la mattinata di domani non abbia deciso di anticipare di 24 ore e magari di intensificare la portata della coltre bianca. Così gli sciatori sahariani sarebbero accontentati.