Seguire le guide locali e fare sport all'aperto

Essere turisti consapevoli non vuol dire solo prenotare una stanza nella struttura giusta, quella che rispetta tutti gli standard dell'ecoturismo. Significa anche abbracciare uno stile di vita che mette al primo posto il rispetto per l'ambiente. Ecco allora il decalogo che, secondo gli esperti, andrebbe rispettato per diventare viaggiatori davvero green. Prima di tutto bisogna rispettare la raccolta differenziata del luogo nel quale si soggiorna. In secondo luogo sarebbe opportuno preferire ristoranti che presentano nel menù prodotti biologici del territorio. Terza regola: viaggiare in treno o sfruttando il car sharing. Gli esperti raccomandano anche di acquistare prodotti a chilometro zero direttamente dal produttore e di prediligere le attività all'aperto per entrare in diretto contatto con la natura praticando anche sport come trekking, ciclismo, equitazione e canottaggio. È bene anche ricordarsi di programmare escursioni in aree archeologiche e borghi storici, in modo da conoscere le tradizioni autoctone. Ancora, acquistare souvenir che valorizzino l'artigianato locale e chiedere ospitalità ai proprietari di aziende agricole e piccole realtà artigianali per calarsi nello spirito del luogo e imparare a svolgere piccole attività. Infine, alloggiate in strutture localizzate a distanza sostenibile dalle spiagge e dalle aree protette. E soggiornare in agriturismi, campeggi o affittare una casa nell'entroterra generando una fonte di reddito per i locali e favorendo lo sviluppo sostenibile della zona.