Sei custodie cautelari per gli indagati dell’Asl

I carabinieri del nucleo operativo di via in Selci hanno eseguito, ieri mattina, un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Figliola su richiesta dei sostituti procuratori Capaldo e Bombardieri. La misura restrittiva è stata disposta nei confronti di sei persone indagate nell’ambito dell’inchiesta sulla sanità romana. I destinatari dell’ordinanza sono: Aiello e Celotto, rispettivamente ex responsabile dell’ufficio legale della Asl Rmc ed ex direttore amministrativo, Pasquali e De Roma, dipendenti dell’azienda, Marzetti, ex dipendente e Mongillo, proprietario di una società operante nel settore della vigilanza privata.