Sei in pericolo? Con un sms fai sapere dove stai

Il sistema Perdix offre la possibilità di conoscere sempre la posizione della persona che lo indossa

da Milano

Arriva proprio dal satellite un importante contributo per la sicurezza, soprattutto quella delle donne. Si chiama «Perdix» ed è il sistema che, utilizzando la tecnologia GPS e la rete di telefonia cellulare, fornisce servizi di localizzazione personale accessibili direttamente da internet. È stato sviluppato dalla OmniaEvo, società di Codroipo (Udine) grazie all'intuizione di una donna, Loredana Valentino. Perdix è articolato su un dispositivo portatile Gps che si chiama «Personal», e sul portale web www.perdix.it. Grazie ad un ricevitore Gps e alla trasmissione dati via Gprs, il «Perdix Personal» permette facilmente di visionare su internet l’esatta posizione del dispositivo su una mappa, in tempo reale e con un’approssimazione massima di 4 metri. In caso di pericolo dispone anche di un pulsante di emergenza, che consente di inviare ad un numero prestabilito un sms contenente un messaggio di allarme e le esatte coordinate geografiche del dispositivo. Nella versione base, l’uso del dispositivo «Perdix Personal» e l’abbonamento al servizio web costano complessivamente poco più di 1 euro al giorno. Stesso meccanismo ma più orientato al mondo mobile per UbiSafe (ww.ubisafe.it) che propone una soluzione di sicurezza personale per la famiglia che si compone di apparati Gps portatili ultraleggeri e di minime dimensioni e di un’applicazione per dispositivi mobili e web che consente di monitorare la posizione e gli spostamenti dei propri cari e impostare avvisi automatici basati sulla posizione (ad esempio «se il bambino esce da scuola prima delle 16, avvisami con un SMS»). UbiSafe verifica che la persona da controllare non si allontani oltre una soglia predefinita e, nel caso, innesca un allarme e una funzionalità di «inseguimento» che traccia simultaneamente sul display del cellulare la posizione del bambino e quella del genitore in avvicinamento. Il prodotto consente anche di monitorare efficacemente i neopatentati nell’uso dell’auto. Il localizzatore consente infatti di avvisare con un Sms i genitori in caso di superamento dei limiti di velocità. Il software è compatibile coi principali modelli di cellulari: Blackberry, Nokia, Motorola e Siemens.