Seicento bancarelle alla fiera di Sant’Agata Postazione dei Lions per l’esame della Moc

Il quartiere di San Fruttuoso è pronto a vivere il suo grande momento. Una volta all’anno, infatti, la zona si trasforma in un colorato e colorito mercato all’aperto dando vita alla tradizionale fiera di Sant’Agata. Saranno migliaia e migliaia le persone che domani si affolleranno attorno alle centinaia di bancarelle allestite nella zona. Ci saranno i curiosi ma anche le persone a caccia dell’occasione, della rarità, della prelibatezza gastronomica, dell’oggetto introvabile da portarsi a casa. E la scelta certo non mancherà. Tra i 625 posteggi messi a disposizione degli operatori commerciali, infatti, ci saranno 518 bancarelle di merci varie, mentre larghissimo spazio è stato concesso ai banchi di prodotti alimentari, cinquantacinque, di cui venti interamente dedicati ai dolciumi. Ma ci saranno anche produttori di formaggi, di olio e di miele. Chi ha il pollice verde, o cerca di averlo, troverà quello che gli serve nei quaranta banchetti che venderanno piante, banchi gestiti da coltivatori diretti e vivaisti. Infine, per la gioia dei bambini, il banco chemetterà in mostra e in vendita gli animali: pulcini, coniglietti, uccellini, criceti e tutto quello che serve agli animali domestici dentro le nostre case.
In un angolo della fiera uno spazio anche dedicato alla salute, delle donne in particolare. A partire dalle 9, tra piazza Giusti, corso Sardegna e via Giacometti, il Lions Club Sant’Agata-Val Bisagno sarà presente con una postazione attrezzata dove medici specialisti, soci del Club, effettueranno gratuitamente l’esame della M.O.C. (mineralometria ossea computerizzata) che serve a valutare la resistenza dell’osso e quindi l’eventuale presenza di osteopenia o osteoporosi. Durante la manifestazione sarà effettuata una raccolta di fondi per i services del Lions Club.
Per tutta la durata della fiera saranno in vigore norme restrittive del traffico, mentre saranno potenziate alcune linee Amt.