Seicento giovani al raduno dell’Oftal

Seicento giovani, in rappresentanza dei 2mila volontari che ogni anno accompagnano i malati nei pellegrinaggi a Lourdes, si sono riuniti sabato e domenica a Milano per il convegno nazionale della Oftal (Opera federativa trasporto ammalati a Lourdes). Si è discusso soprattutto del dolore. «Ringrazio Dio perché mi è arrivata la malattia - ha detto Mario Melazzini, medico, malato di sclerosi laterale amiotrofica -. Attraverso la malattia ho imparato ad apprezzare quanto è bella la vita». Alla due giorni, aperta da Giovanni Giudici, vescovo di Pavia, è giunto il saluto di Dionigi Tettamanzi.