Sel calpesta la Costituzione col concorso per sole donne

Pari opportunità, a patto che non si tratti di uomini. Il caso ha avuto inizio quando la consigliera della Regione Puglia Sel Serenella Molendini, ha pensato di pubblicare online un avviso di selezione per un addetto stampa: «Il presente bando - recita l’avviso - è rivolto solo a donne in quanto trattasi di un’azione propositiva della consigliera di Parità nei confronti delle donne della Regione Puglia». Il presidente del sindacato pugliese dei giornalisti, Raffaele Lorusso, ha invocato parità di trattamento, mentre la consigliera ha sottolineato che si tratta di «un’azione positiva» che segue la direttiva europea. Ma, come ha sottolineato Lorusso, l’avviso così formulato calpesta la Costituzione. E il bando per ora è bloccato. BCas