Semestre migliore rispetto alle attese

Secondo trimestre dell’anno in ripresa per Prysmian che ha visto tornare in positivo la crescita organica (+4,3%) e ha migliorato la redditività: l’ebitda rettificato si è stato a 106 milioni, in crescita sia rispetto ai 75 milioni registrati a fine marzo 2010 sia ai 103 milioni del secondo trimestre 2009. Quanto, invece, all’intero primo semestre di quest’anno l’utile netto adjusted di Prysmian è sceso del 18,1% a 77 milioni e i ricavi del 3,4% a 2,148 miliardi (variazione organica). L’indebitamento netto è peggiorato a 675 milioni, rispetto a 474 milioni a fine 2009. I risultati sono nel complesso migliori rispetto alle attese degli analisti. Prysmian ha inoltre confermato gli obiettivi di redditività a fine 2010, ovvero un ebitda adjusted compreso tra 350 e 400 milioni.