Semestre in utile Punta alla crescita

Con un utile consolidato di 25,1 milioni si è chiuso il primo semestre 2010 del gruppo Exor, la holding della famiglia Agnelli cui fa capo la Fiat. Una decisa inversione di tendenza rispetto all’analogo periodo del 2009, che aveva registrato una perdita consolidata di 261,9 milioni. Le prospettive, per il 2010, sono positive. Affidato al nuovo ad Glen Rufrano, il rilancio di Cushman e Wakefield group (operante nell’immobiliare) si è prodotto già in una stagione che storicamente ha sempre presentato delle incertezze: i ricavi lordi sono ammontati a 749,7 milioni di dollari (+14,7%). Anche nel turismo, nonostante la crisi del settore, Alpitour è riuscita ad alimentare il fatturato: il semestre ha fatto registrare, a livello consolidato, un netto di 369,8 milioni, in aumento del 7,5%.