Semioli più Pozzi La Samp ha la nuova fabbrica del gol

Se c’era da fare «giustizia» per l’eliminazione patita in coppa Italia dai toscani, quella è fatta. Ma la notizia lieta della notte del «Castellani» è che la Samp c’è. È cinica perché anche non giocando perfettamente in difesa, sa sfruttare la classe di categoria superiore dei suoi elementi migliori e un centrocampo corazzato. È vogliosa perché con questo Pozzi, e poi Semioli, Foggia e Bertani così affamati di gol e spettacolo sarà vita dura per qualsiasi difesa di serie B. Velocità e tecnica non possono che premiare i doriani che salgono al sesto posto in classifica facendo sapere a Padova, Torino e Brescia che «sì, ci siamo anche noi». Sabato prossimo (ore 15 a Marassi) è la volta del Sassuolo.
ROMERO voto 6: un gol subito, un paio evitati con interventi da grande numero 1. Garanzia.
VOLTA voto 5: altra prestazione non all’altezza per uno degli elementi più promettenti della Samp. Sempre in affanno, sempre un attimo dopo l’avversario.
COSTA voto 5.5: meccanismi da rivedere per tutti nella «quattro difensiva». Anche per lui.
ACCARDI voto 6: l’anziano della retroguardia si salva con esperienza e salva la Samp.
CASTELLINI voto 5: a tratti spaesato, al 4’ del secondo tempo mette giù in area Tavano: sarebbe rigore, graziato dal fischietto di Giancola.
FOGGIA voto 7: Atzori cambia lo schema per adattarlo a lui. 4-4-2 puro con l’esterno destro a dare spettacolo, quando tocca la palla la Samp diventa sempre pericolosa. (dal 14’st) Padalino voto 6: entra a gara virtualmente chiusa.
PALOMBO voto 6: in campo nonostante gli acciacchi. Si mette lì davanti alla difesa.
OBIANG voto 6: assimila ogni gara di più gli schemi di Atzori ma ancora osa poco quando è chiamato ad impostare qualcosa.
SEMIOLI voto 8: i primi trenta minuti sono da mettere in cornice, dal cross per la testa di Pozzi che vale l’1-0 a quelli per Bertani e ancora Pozzi. Nella ripresa non perde il vizio e sempre con Pozzi imbastisce l’azione che chiude la gara. (dal 37’ st) Bentivoglio voto sv
BERTANI voto 7: un altro gol d’autore e quella «grinta» che piace al pubblico. Beniamino.
POZZI voto 8: uno lo segna con uno stacco di gran carriera, uno con un piattone che ricorda i gol di «Ibra», altri li fallisce per millimetri. Sempre più in ripresa e anche rilassato. (dal 23’ st) Piovaccari voto 5.5: si procura e fallisce un rigore al 41’ st sbattendo la palla contro la traversa.
All. ATZORI voto 6: la sua Samp paga terribilmente i cali di concentrazione. Lo fa sullo 0-1, sullo 0-2 ma anche sull’ 1-3. In difesa c’è tanto da lavorare, si tappano le falle ma si è sempre in affanno. Per fortuna che in attacco la musica diventa d’autore.