Sempre meno greggio e il carbone recupera

Produzione petrolifera in calo, carbone in crescita. Secondo lo studio dell’istituto di ricerca indipendente Energy Watch Group, la produzione mondiale di oro nero, dopo il picco raggiunto nel 2006, è destinata a più che dimezzarsi entro il 2030: dagli 81 milioni di barili al giorno odierni si passerà a 58 milioni nel 2020 e a 39 milioni nel 2030. Inoltre, lo studio riduce la stima delle risorse petrolifere mondiali rispetto ai dati diffusi dall’Agenzia internazionale dell’energia (Iea): con un calcolo basato sulla produzione effettiva registrata, l’Energy Watch Group fissa a 854 miliardi di barili il petrolio ancora da estrarre in tutto il mondo, contro i 1.255 miliardi dell’Iea. Il carbone si conferma invece tra le fonti più importanti di energia: la produzione mondiale per il 2007, secondo le stime di Assocarboni, dovrebbe crescere per il quinto anno consecutivo del 7%, attestandosi a quasi sei miliardi di tonnellate, rispetto ai 5,6 miliardi di tonnellate di fine 2006.