Sempre più anziani diventano ladri perché hanno fame

Lettore si offre di pagare alla Coop la multa di una coppia denunciata

(...) del dovuto. Ma fa pensare il fenomeno dei furti nei supermercati, un’impennata negli ultimi tempi, soprattutto ad opera di persone anziane che alla fine del mese con la pensione non ci arrivano. Ieri mattina, a Imperia, una donna di 66 anni è stata denunciata per furto dai carabinieri dopo che è stata sorpresa a rubare generi alimentari al supermercato Conad di Galleria Isnardi. La donna, scoperta dal titolare attraverso il sistema di videosorveglianza interno del negozio, si è poi giustificata dicendo di soffrire di amnesie. Dagli scaffali aveva preso formaggi e salumi. Al momento di uscire, quando è stata fermata, la donna ha detto ai militari di aver dimenticato di pagare la merce, in quanto sofferente di emicranie improvvise, che le provocano una perdita della memoria. La pensionata è stata così portata in caserma per la segnalazione all’autorità giudiziaria. Il titolare del supermercato, al quale è stata riconsegnata la merce, ha deciso di querelarla.
Non tutti i direttori di centri commerciali sono dello stesso avviso. «Sono davvero tanti gli anziani che vengono sorpresi a rubare qualcosa - dice il direttore del supermercato Pam di Voltri -, ma di solito, se si tratta della prima volta che accade noi chiediamo di pagare il dovuto e non li denunciamo, anche perché capiamo che c’è un problema grave di solito, alla base di fatti del genere. Certo, se lo stesso soggetto ci riprova siamo costretti alla querela». I carabinieri segnalano che sono sempre più frequenti i furti di generi alimentari ad opera di anziani. Casi che sorprendono anche perché magari si tratta di persone incensurate, che non hanno mai avuto a che fare con la legge, né con denunce di alcun genere.
«Eppure il fatto che si tratta di anziani è chiaro anche per il genere di prodotti che vengono sottratti - spiega ancora il direttore della Pam -, per esempio il Kukident, l’adesivo per le dentiere, è un prodotto che sparisce di frequente dagli scaffali». E dopo il caso di due anziani che per aver rubato 40 euro di merce alla Coop sono stati condannati dal giudice a risarcire mille euro di danni all’Ipermercato, un lettore de il Giornale residente sull’Altopiano di Asiago e anch’egli pensionato si è detto disponibile a versare la metà della somma a patto che la Coop rinunci alle azioni legali nei confronti dei due anziani.