Sempre più grave il problema dell’invasione dei musulmani

Scrivo riguardo al problema dei musulmani e alla loro difficile se non impossibile integrazione in Italia. Sinceramente non ho niente contro di loro, ma se questi signori pretendono di venire in Italia e non rispettare le nostre leggi e costumi non credo si possa andare molto lontano e gli scontri, se si continua con questo buonismo a tutti i costi, saranno inevitabili e gravi. Poi non capisco questi nostri politici e giudici, che porgono sempre l'altra guancia, che si sottomettono senza far rispettare le leggi, che danno sempre ragione a questi islamici che ci invadono. Questi islamici ci vogliono convertire perché siamo infedeli, e sappiamo tutti come vanno a finire gli infedeli nei loro paesi. Se vogliono le scuole, i loro figli devono studiare su libri italiani e imparare la nostra cultura e storia, non certo quella dell'Arabia Saudita. Gli italiani sono un popolo libero, sono morte migliaia di persone per ottenere e mantenere la libertà, e non abbiamo niente a che fare con i loro usi e costumi che primariamente offendono la donna in tutti i modi. Spero che chi ci governa apra gli occhi su questo problema e che molti bravi giornalisti sia del Giornale che di altre testate stanno ogni giorno mettendo in evidenza. Penso che la grandissima Oriana Fallaci con i suoi scritti ci abbia fatto capire fin troppo bene il pericolo che corriamo se continueremo a calarci le braghe come abbiamo fatto fino ad ora. È tempo di cambiare registro per il bene della libertà, del popolo italiano, dei nostri figli.