Il Senatùr «Si va alle urne ma senza cambiare legge»

Bocciatura senza appello da parte del leader della Lega Nord Umberto Bossi all’ipotesi di modifica della attuale legge elettorale appoggiata da Fli, Pd e Udc. «Anche Fini dice di prepararsi al voto? In primavera ci saremmo andati comunque, anche senza quest’ultimo scontro tra Fini e Berlusconi», ha detto il ministro delle Riforme istituzionali durante una conversazione con l’agenzia Ansa, analizzando le dichiarazioni del presidente della Camera sull’ipotesi di elezioni anticipate. «Abbiamo fatto tanto per cambiare la legge elettorale dopo Tangentopoli - ha sottolineato il Senatùr - in modo da evitare che i deputati andassero in cerca di soldi per il partito e ora vogliono di nuovo cambiarla...».