Il Senato dice sì ai bimbi negli spot tv

Palazzo Madama ha approvato in via definitiva il disegno di legge sulla tutela dei minori sulla programmazione televisiva. Le nuove norme prevedono il divieto di ogni forma di comunicazione pubblicitaria, avente per oggetto bevande alcoliche, all'interno dei programmi direttamente rivolti ai minori e nelle interruzioni pubblicitarie immediatamente precedenti e successive. Viene abolito, inoltre, il divieto assoluto dell'impiego di minori di 14 anni in messaggi pubblicitari e spot, voluto dalla legge Gasparri, una norma che avrebbe fatto registrare effetti distorsivi per il comparto pubblicitario senza assicurare comunque un'effettiva tutela dei minori. In caso di violazione delle norme in materia di tutela dei minori nelle trasmissioni televisive, non è ammesso il pagamento in misura ridotta.