Il Senato dice sì al piano del governo

Sì del Senato alla mozione dell’Ulivo su Alitalia e sul ruolo di Malpensa. La mozione, primo firmatario il senatore Graziano Mazzarello, impegna, tra l’altro, il governo a «perseguire il processo di risanamento di Alitalia, auspicando un futuro della compagnia in un contesto di alleanze con vettori nazionali e internazionali, come previsto dagli indirizzi del governo e dal piano industriale con adeguate garanzie per la tutela dell’occupazione». Ieri, inoltre, oltre 50 tra deputati e senatori eletti in Lombardia e appartenenti a varie formazioni politiche hanno unito le forze per tutelare l’aeroporto di Malpensa. Durante l’incontro, promosso a Roma dal presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, sul tema di Malpensa, tutti si sono dichiarati d’accordo per difendere lo scalo, le sue caratteristiche di hub, e tutelare il diritto della mobilità dei cittadini della Lombardia di tutto il Paese. Il leader dei Ds, Piero Fassino ha dichiarato che «è un errore pensare di risanare Alitalia tagliando le rotte e i voli, quando bisognerebbe, piuttosto, «agire sulla ristrutturazione dell’azienda e dei suoi assetti». «Da troppi anni si pensa - ha aggiunto Fassino - di risanare la compagnia di bandiera tagliando le rotte e i voli, che invece sono le sue risorse».