Un Senato francescano

La volontà di dialogo tra centrodestra e centrosinistra scarseggia ed è così che per la causa cara al laicissimo presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, potrebbero scendere in campo anche i frati francescani. L’ordine del poverello di Assisi è intenzionato a portare al Senato un po’ di festeggiamenti del prossimo 4 ottobre, ricorrenza di San Francesco. I religiosi del Sacro convento si sono appellati a Maurizio Gasparri, capogruppo del Popolo delle libertà e lui ha girato la richiesta al presidente del Senato Renato Schifani, che sta decidendo se concedere i locali di Palazzo Madama. Per i frati una sfida difficile, quasi quanto quella vinta dal fondatore dell’ordine, quando addomesticò il lupo di Gubbio.