Senato, Selva ritira le dimissioni

A sorpresa il parlamentare di An annuncia di voler restare a Palazzo Madama "per non regalare un voto al governo Prodi e perché molti cittadini me lo chiedono"

Roma - Il senatore di An Gustavo Selva ha deciso di ritirare le sue dimissioni da Palazzo Madama. Il parlamentare le aveva presentate dopo essere stato criticato dal ministro della Sanità Livia Turco e da altri esponenti politici non solo di maggioranza per avere utilizzato un’ambulanza per partecipare a una trasmissione televisiva durante la visita di George W. Bush in Italia, nel timore di non poter essere in tempo negli studi televisivi di La7 a causa del traffico causato da manifestazioni anti americane. Selva lo ha annunciato oggi al Senato durante un intervento durato mezz'ora. Il passaggio principale riguarda i numeri dell'opposione e della maggioranza: "Un voto in meno del centrodestra al Senato è un giorno in più per il governo Prodi. Questo travolge ogni altro ragionamento che mi spingerebbe alle dimissioni. Per questo assumo su di me la responsabilità di ritirare le dimissioni" spiegando che la decisione è dovuta anche ai cittadini che ora con "moltissimi messaggi mi invitano a restare".