Senato: stop alle baby pensioni

Prima o poi doveva toccare anche a loro. I dipendenti del Senato non potranno più andare in pensione a 53 anni. L’età minima per l’accesso al trattamento pensionistico passa a 60 anni. Non mancano ovviamente garanzie e tutele per chi ha dedicato una vita ai politici nostrani. La norma approvata all’unanimità dal Consiglio di presidenza del Senato vale solo per il personale assunto dopo il 1997. Per gli altri ci sarà una progressiva elevazione dell’età pensionabile attraverso un sistema di scalini. Le «brutte» notizie non sono però finite: l’aliquota contributiva a carico dei dipendenti passerà dall’8,20% al 10,70%. Qualcuno per protesta potrebbe darsi direttamente alla politica.