Il Senato vara un’iniziativa bipartisan a favore delle vittime del terrorismo

Accolto a Palazzo Madama un ordine del giorno bipartisan per le vittime del terrorismo promosso dai senatori Giorgio Bornacin (An) e Sabina Rossa (Pd), cui poi si è aggiunta la firma di Giuseppe Pisanu (Forza Italia). L’iniziativa impegna il governo a recepire le modifiche richieste dall’Associazione «Vittime del terrorismo», in relazione alla legge 206/2004 che prevede, in particolare, provvidenze a favore dei familiari. «È assurdo - spiega Bornacin - che una legge che porta come prima la mia firma, ma che è stata sottoscritta anche da esponenti del centrosinistra e votata all’unanimità dalle Camere nel 2004, a distanza di tre anni non abbia ancora trovato attuazione. È offensivo nei confronti delle vittime e dei loro familiari che hanno pagato perché, nella logica aberrante del terrorismo, rappresentavano un simbolo dello Stato. Troppe omissioni, troppe titubanze hanno impedito di fatto alla legge di entrare in vigore. Per rimediare ho presentato 12 emendamenti, ma su richiesta di Sabina Rossa, figlia di Guido Rossa ucciso dalle Br nel 1979, li ho trasformati in ordine del giorno per velocizzarne l’attuazione. E questo - conclude Bornacin - è un passo doveroso per iniziare a chiudere i conti con gli anni di piombo, come hanno sostenuto anche i colleghi Rossa e Pisanu».