Il senatore «regala» soldi dello Stato

Francesco Sanna (nella foto) non pensava che restituire denaro acquisito dallo Stato fosse semplice come ottenerlo. La sua elezione a Palazzo Madama (con annessa designazione in commissione elezioni) ha infatti mandato in crisi il suo ruolo di consigliere regionale in Sardegna perché le due cariche sono incompatibili. Immediate le dimissioni dall’assise regionale ma nel suo conto in banca sono ugualmente confluiti emolumenti da consigliere per un totale di 35.158 euro, stando alle cifre fornite dal Corriere economia. Sanna (Pd) ha scoperto che si può incassare un doppio stipendio ma non si può renderne una parte: manca una legge che lo consenta. Ne ha proposto una ma il progetto è fallito causa la caduta della giunta Soru. Non gli è rimasto che darli in beneficenza...