Senegal, respinta la candidaturadel cantante Youssou N'dourSommossa di piazza a Dakar

Si può candidare per la terza volta l'attuale capo di Stato nonostante la costituzione imponga il limite di due mandati

Il Consiglio costituzionale del Senegal ha deciso che il cantante Youssou N'dour non può candidarsi alle presidenziali del 26 febbraio perché non rispetta i criteri di elegibilità, mentre ha accettato il nome di Abdoulaye Wade, 85 anni e atutale capo dello Stato. Insieme a lui altri 12 candidati, tra cui anche tre ex premier ora all'opposizione (Idrissa Seck, Macky Sall e Moustapha Niasse) e il dirigente del Partito socialista, Ousmane Tanor Dieng.

Una decisione che non è piaciuta alla popolazione di Dakar. Wade, infatti, sarebbe al terzo mandato e la Costituzione del Senegal, rivista dopo l'elezione del presidente, impone un limite di due mandati. Per il capo dello Stato, però, la nuova legge non sarebbe retroattiva. Youssou N'dour denuncia "un colpo di mano" e prepara il ricorso. Negli scontri con la polizia seguiti alle proteste dell'opposizione, è morto un agente. I manifestanti hanno messo a soqquadro Dakar, dando fuoco a negozi e a pneumatici per le strade della capitale senegalese.