«Senior card: Marrazzo ora vuole stracciarle»

«Pessime notizie per centottantamila pensionati sociali del Lazio sul fronte della Carta Senior. Sembra ormai chiaro che l’amministrazione regionale di sinistra sia in procinto di stracciarla. Dopo quattro mesi, solo un assessore competente su quattro si è degnato di rispondere all’interrogazione sul futuro dell’iniziativa». Lo ha denunciato ieri il capogruppo della Lista Storace alla Pisana, Fabio Desideri. «Visto che si trattava di un’iniziativa - ha spiegato - invidiata da molte regioni italiane e con ampio riscontro positivo nell’utenza, auspicavamo che la Giunta Marrazzo, a elezioni vinte e non ritenendo quindi più necessaria la strumentalizzazione politica, avesse intenzione di farla proseguire nel tempo, migliorandola, rafforzandola e ampliando il raggio delle agevolazioni offerte alla terza età. Inizialmente i cittadini beneficiari erano centocinquantacinquemila. Ma, a quanto pare, da aprile altri venticinquemila anziani si troveranno nelle condizioni per rientrare fra i titolari della card, per un bacino di utenza complessivo, quindi, di circa centottantamila persone. Duole prenderne atto, ma i nuovi pensionati sociali, di cui non si fa menzione nella risposta all’interrogazione, probabilmente non riceveranno la Carta Senior».