«Sensazionale» tributo a Vasco Rossi

A 30 anni esatti dal primo ellepì, Ma cosa vuoi che sia una canzone, pubblicato nel 1978, Vasco Rossi torna con Il mondo che vorrei, il suo nuovo disco, in uscita da venerdì in Italia e in diversi Paesi europei. Per celebrare degnamente l'evento, i negozi della catena Feltrinelli e Ricordi MediaStores hanno programmato un'apertura straordinaria per consentire ai fan più accaniti di acquistare allo scoccare della mezzanotte tra domani e venerdì l'attesissimo lavoro registrato a Los Angeles e nel quale compare in qualità di ospite eccellente l'ex chitarrista dei Guns N' Roses Slash. L'album, una dozzina di inediti, tra cui l'omonimo singolo, una ballata, e Basta poco, uscito su Internet un anno fa, sarà disponibile sia in versione cd sia in tiratura limitata in vinile. Ed è facile prevedere che proprio il 33 giri, stampato in 4mila copie a uso e consumo dei nostalgici, diventerà da subito oggetto di collezione fra il popolo di Vasco, che ora può contare anche su www.vascoweloveyou.it, sito e Web community che consente di caricare materiale, creare pagine personali e interagire con altri utenti.
In attesa della mezzanotte, la Feltrinelli di piazza Piemonte ospiterà l'esibizione del quintetto milanese Sensazioni Forti, tribute band ufficiale di Vasco Rossi (il nome deriva dalla canzone eseguita in una Domenica In di tanti anni fa che scatenò la censura-scandalo del giornalista Nantas Salvalaggio), capitanata dal carismatico Mirox, cantante dall'incredibile somiglianza timbrica ed estetica con l'originale. Blasco, quello vero, sarà per altro per due concerti allo stadio San Siro il 6 e il 7 giugno (i biglietti, manco a dirsi, sono straesauriti), rinnovando così una tradizione live tutta milanese iniziata nel lontano luglio del 1990.