Sensini argento, Picardi a medaglia, Italvolley ok

La surfista regala la ventesima medaglia ai colori azzurri (la sua quarta), &quot;Sono contenta così&quot;. Gli azzurri di Anastasi superano la Polonia al tie break (17-15). Nella boxe anche il peso mosca accede alla zona medaglie. Martello: Claretti settima. Nella Bmx De Vecchi in semifinale<br />

Pechino - Eterna Sensini. L’azzurra ha vinto l’argento nella finale di vela Rs:X alle Olimpiadi di Pechino. Sensini ha vinto la Medal Race ma si è piazzata seconda nella classifica finale vinta dalla cinese Yin Jian. Bronzo alla britannica Bryony Shaw. Per l’Italia è il settimo argento e la 20esima medaglia a questi Giochi. La toscana aveva già vinto un oro a Sydney nel 2000 e il bronzo nel 1996 ad Atlanta e nel 2004 ad Atene.

Che gara L’affermazione di Alessandra Sensini è arrivata al termine di una Medal Race, la regata conclusiva, chiusa al primo posto dalla toscana sei volte campionessa del mondo. L’olimpionica di Sidney 2000, edizione in cui le competizioni di windsurf si disputavano nella classe Mistral, ha superato l’ultimo mark di gara al comando della classifica generale scivolando però al secondo posto del ranking per il podio dopo una penalità inflitta dalla giuria alla spagnola Marina Alabau. La penalizzazione ha permesso alla cinese Yin di tornare al primo posto nella classifica generale, posizione conquistata con la terza piazza nella Medal Race odierna alle spalle della Shaw. La Yin nelle regate di ieri aveva scalzato la Sensini dalla vetta della graduatoria generale.

La gioia "Peccato, ma sono contenta così". La Sensini non fa il bis di otto anni fa, ma ottiene l’argento che le mancava dopo il bronzo di Atene. "Sono felicissima, dopo l’oro di Sydney questa è la medaglia più bella - afferma -. È stata un’Olimpiade difficilissima per me, con vento molto leggero che mi penalizza molto, e anche con una squalifica nella quinta prova che mi ha condizionato per metà delle qualifiche. Ho dato il massimo e sono soddisfattissima". Anche questa la Medal Race è stata dura per lei. "Ho sperato nell’oro - continua - quando ho visto la cinese al quinto posto e poi al quarto. Poi mi sono girata e ho visto quello che è successo con la spagnola".

Pallavolo, azzurri in semifinale L’Italia della pallavolo maschile è in semifinale. Nonostante non fosse tra le favorite, la squadra italiana oggi si è conquistata la semifinale battendo la Polonia 3-2 in una gara combattuta fino all’ultimo. Grande prova degli azzurri al tie break, chiuso sul 17-15, dopo che i polacchi avevano annullato due match point al sestetto di Anastasi nel finale di quarto set. L'Italvolley è l'unica squadra azzurra rimasta in gara. E per la formazione maschile di pallavolo si tratta della quarta semifinale olimpica consecutiva.

Boxe da medaglie Dopo Russo e Cammarelle sbarca sul pianeta medaglia sicura anche Vincenzo Picardi. Il pugile di Casoria vince il suo quarto di finale nella categoria pesi mosca (limite dei 51 kg) contro l'esperto tunisino Walid Cherif. L'azzurro, bronzo mondiale lo scorso anno, combatte un match difficile. Parte bene, chiude in vantaggio la prima ripresa, ma una penalità nella seconda ripresa lo costringe a rincorrere l'avversario, attaccante pericoloso. Ma il 25enne campano (papà di una bimba di due anni) è bravissimo ad attirare il tunisino vicino a sé, a sfuggire da sotto i pugni avversari e a chiudere d'incontro. Dopo un terzo round in parità è nel quarto che l'italiano infila i due colpi decisivi: 7-5 il verdetto finale. E il terzo azzurro a medaglia nella boxe.

Claretti settima Ha raggiunto la finale, è entrata tra le migliori otto alle Olimpiadi, ma Clarissa Claretti non è rimasta pienamente soddisfatta. "Movimenti troppo lenti, pensavo di fare meglio" si è sfogata ai microfoni Rai. La martellista ha lanciato 71,33 metri al secondo tentativo e poi non è più riuscita a migliorarsi. "Ero scarica" ha ammesso.

Cagnotto e Marocchi bene nei tuffi Tania Cagnotto e Valentina Marocchi si qualificano per la semifinale olimpica dei tuffi dalla piattaforma 10 metri. Le azzurre hanno chiuso la serie dei preliminari rispettivamente 11esima con il punteggio di 328.30 e 15esima con 313.05. In testa la coppia di cinesi Chen Ruolin (428.80) e Wang Xin (420.30).

De Vecchi vola in Bmx Manuel De Vecchi è passato in semifinale nel ciclismo Bmx ai Giochi di Pechino. Dopo il decimo tempo in qualifica, De Vecchi ha disputato i tre round dei quarti di finale piazzandosi terzo, sesto e infine secondo. L’azzurro accede così alle tre prove di semifinale - che disputerà domani - dopo aver concluso i quarti al terzo posto nella disciplina, introdotta proprio quest’anno alle Olimpiadi.